“Se non potete eliminare l’ingiustizia, almeno raccontatela a tutti.”
(Ali Shariati)

Ho ricevuto via e-mail questo documento che rilancio molto volentieri:

clicca qui e scarica il file pdf   Lambr-ugie

Cronache del disastro ambientale del Fiume Lambro
di Massimo Soldarini

… Resta un fiume, il Lambro, morto anch’esso. Sarà sottoposto ad una bonifica che rappresenterà la sua fine biologica, venite al suo capezzale se non ci credete, toccate con mano le sue sponde lorde del petrolio che governa questo mondo. Pensate che lo sversamento di poche gocce di prezioso petrolio hanno intasato e mandato in tilt il depuratore che serve 800 mila abitanti della ricca Brianza e che, forse, per farlo ripartire servirà un mese. Nel frattempo questi 800 mila abitanti scaricheranno direttamente nel Lambro e da qui nel PO e poi nel Mar Adriatico, se la geografia non mi inganna. Ma questo non si può dire, non è politicamente corretto di questi tempi. Cosa stia succedendo al Po, al suo delta, nessuno può dirlo. Che conseguenze ci saranno per anni a questi ecosistemi, nemmeno. Chi pagherà per tutto questo? Io non ho molte speranze.
Non facciamoci fregare anche noi da questa distorta e demenziale informazione, l’emergenza non è affatto finita. Comincia adesso.

Trovate altre informazioni qui LIPU

Noi abitiamo vicino al fiume Lambro e in questo periodo dobbiamo dire purtroppo, visto quello che è accaduto ultimamente. Quando ero piccola il nostro fiume era ancora pulito e le mie vicine di casa ci andavano a risciacquare i panni. Poi pian piano negli anni le cose sono peggiorate ed è diventato sempre più sporco e puzzolente, spesso variava anche di colore. Tutti dicevano a causa delle tintorie di tessuti che si trovano più a monte che scaricavano tranquillamente nel fiume.
Come capita spesso in questo Paese, tutti sanno ma tutti tacciono e le tante leggi che abbiamo non vengono rispettate e fatte rispettare.

E così adesso che pensavo che forse stavamo diventando più civili e attenti al nostro territorio mi devo ricredere e quando vado a camminare sulla stradina che lo costeggia mi rattristo, ma continuo a fotografare…


riflessi

Chissà se Robert Kennedy III, nipote del senatore Robert F. come riportato QUI potrà veramente aiutare questo Fiume, visto che sembra proprio che a noi brianzoli che ci viviamo vicino non importa.

Annunci