la donna dalla coda d’argento

Ho trovato questo titolo in una lista di libri consigliati per la festa delle donne “libri che una donna dovrebbe leggere”, mi sono incuriosita e l’ho preso in biblioteca. È stata una bella lettura, all’inizio non mi convinceva (la storia mi sembrava banale) ma poi è stato appassionante, tanto che ho pensato di comprarmelo, rileggerlo e farlo diventare un mio “libro sottolineato”.

Un piccolo assaggio:
tratto da: capitolo 11 –
La conoscenza di una maestra
…”Quando si pensa con parole positive, la mente risponde in modo positivo, se si pensa con parole negative la mente risponde in modo negativo”…

…«Nella vita bisogna avere il coraggio sufficiente per fare dei passi, anche se sono sbagliati. Il cammino della saggezza è nel non aver paura di sbagliare perché le delusioni, le sconfitte, i fallimenti ci insegnano. Chi persiste nel suo impegno, e trae profitto da ogni caduta, vincerà.»

… «Non permettere a nessun pensiero estraneo di distrarti e non permettere che questo, nel caso sia riuscito a richiamare l’attenzione della tua mente, continui a creare altre immagini: bloccalo subito:»… Negli anni, aveva sempre cercato di riempirsi la vita con i suono della musica o con mille occupazioni: solamente così riusciva a ottenere un po’ di calma e di tranquillità. Quando non aveva nulla da fare la sua mente era subito bombardata dalle preoccupazioni, dai problemi sentimentali, dai sensi di colpa, da pensieri che facevano affiorare la paura, la rabbia, il dolore, la tristezza e, una colta che questi l’avevano avvolta, la trascinavano come un vortice nel caos.

«Per evitare questa trappola della mente» le aveva detto la sua maestra, «ogni volta che ti accorgi che un pensiero estraneo ti sta disturbando, fai subito qualcosa: fermati, canta, scrivi, ma non permettere che questo pensiero ti invada. Cambia la direzione di ciò che stai compiendo e il tuo pensiero presto o tardi cambierà.» … «Esamina i tuoi pensieri e i tuoi sentimenti: ti possono dire molte più cose su di te di qualsiasi maestro, perché ogni pensiero, ogni sentimento rivela ciò che sei.»…

Titolo: La donna dalla coda d’argento
Autore: Haurache Mamani Hernan
Editore: Mondadori
Data pubblicazione: 2005
Pagine: 405
Traduttore: Bianco L. M.; Parise S.
Lara è una donna in crisi. Il marito l’ha abbandonata improvvisamente per una più giovane di lei. Disperata, lascia Milano e, su consiglio di un amico, parte per il Perù. A contatto con una cultura e un ambiente tanto differenti dai suoi, impara a scoprire se stessa, diventando forte, indipendente, femminile e saggia.

Hernán Huarache Mamani è un indio quechua nato a Chivay, un villaggio della cordigliera delle Ande. Considerato uomo di medicina (curandero e sacerdote) è erede di un’antica generazione di uomini saggi e divulgatore delle conoscenze scientifiche della tradizione spirituale Inca. Da anni lavora al progetto di salvaguardia della conoscenza dei suoi antenati e gira l’Europa per diffondere la sua conoscenza spirituale attraverso seminari, conferenze, interventi in università e cerimonie religiose.

Annunci