A grande richiesta del mio bimbo per la festa del suo compleanno ho rifatto la mia crostata – che di solito faccio con la marmellata – con il cioccolato e con le mele (le solite dal Trentino che ho usato anche per il dolce di mele e cocco).
Sto cercando di modificare un po’ gli ingredienti per la frolla visto che questa ricetta ha tantissimi anni e mi piacerebbe renderla un po’ più “leggera”. Come sostituire il burro? Boh, troverò qualcosa e se riuscirà bene come questa la inserisco qui.  Le dosi di farina sono alte ma la teglia che ho utilizzato è, diciamo, grande. Come cioccolato ho usato la “cajita” la crema spalmabile al cacao con anacardi e nocciole del commercio equo.

Ingredienti:

  • 400 gr di farina
  • 200 gr di zucchero
  • 200 gr di burro
  • 2 uova
  • un pizzico di sale
  • buccia di limone grattugiata
  • cioccolato o marmellata o mele

Disponete la farina a fontana, rompete nel mezzo le uova e spolverizzate con il sale. Aggiungete lo zucchero e il burro a pezzetti. Impastate gli ingredienti velocemente. La frolla deve essere lavorata pochissimo, quanto basta per amalgamare gli ingredienti e formare un panetto. Se con le mani, queste devono essere ben fredde, altrimenti la pasta tende a sbriciolarsi (in tal caso potete anche bagnarla con un po’ di latte). Mettete, quindi, il panetto coperto in frigo lasciandolo riposare 1 ora.  Imburrate uno stampo da crostata. Stendete sulla spianatoia infarinata 2 terzi del panetto di pasta in un disco che abbia lo stesso diametro del fondo della tortiera. Adagiatelo nello stampo e circondatelo con un cordoncino di pasta rimasta. Stendete il cioccolato (io ho usato la cajita del commercio equo). Ricavate delle strisce, sempre dalla pasta rimasta, e disponetele sopra il cioccolato. Spennellate con un tuorlo le decorazioni e cuocete per circa 40 minuti.
Per evitare che il cioccolato si bruci e diventi troppo secco, coprite con della carta forno per quasi tutta la cottura. Scoprite la torta gli ultimi 5’ minuti per far dorare le striscioline decorative.

Annunci