per San Valentino

Carolina Zuniga1

Ci hanno fatto credere che l’amore, quello vero, si trova una volta sola, e in generale prima dei trent’anni.
Non ci hanno detto che l’amore non è azionato in qualche maniera e nemmeno arriva ad un’ora precisa.

Ci hanno fatto credere che ognuno di noi è la metà di un’arancia, che la vita ha senso solo quando riusciamo a trovare l’altra metà.
Non ci hanno detto che nasciamo interi, che mai nessuno nella nostra vita merita di portarsi sulle spalle la responsabilità di completare quello che ci manca: si cresce con noi stessi. Se siamo in buona compagnia, è semplicemente più gradevole.

Ci hanno fatto credere in una formula chiamata “due in uno”: due persone che pensano uguale, agiscono uguale, che solamente questo poteva funzionare.
Non ci hanno detto che questo ha un nome: annullamento. Che solamente essere individui con propria personalità ci permette di avere un rapporto sano.

Ci hanno fatto credere che il matrimonio è d’obbligo e che i desideri fuori tempo devono essere repressi. Ci hanno fatto credere che i belli e magri sono quelli più amati, che quelli che fanno poco sesso sono all’antica, e quelli che invece ne fanno troppo non sono affidabili, e che ci sarà sempre un scarpa vecchia per un piede storto!
Solo non ci hanno detto che esistono molte più menti “storte” che piedi.

Ci hanno fatto credere che esiste un’unica formula per la felicità, la stessa per tutti, e quelli che cercano di svincolarsene sono condannati all’emarginazione.
Non ci hanno detto che queste formule non funzionano, frustrano le persone, sono alienanti, e che ci sono altre alternative.

Ah, non ci hanno nemmeno detto che nessuno mai ci dirà tutto ciò.
Ognuno di noi lo scoprirà da sé.
E così, quando sarai molto innamorato di te stesso, potrai essere altrettanto felice, e potrai amare qualcuno.

John Lennon
arte: Carolina Zuniga

Annunci

La Colpa e la Paura di dire “no”

REBLOGGO  da La Stampa

Troppa paura di dire “no”. Questa è una cultura che non regge il fallimento

…«La colpa non è dei maestri, che coi pazzi devono fare i pazzi. Infatti se non dicessero ciò che piace ai ragazzi, resterebbero soli nelle scuole… E allora? Degni di rimprovero sono i genitori

pecore

Questo argomento scuola mi ha sempre interessato, prima come studente ora come genitore che insegna al proprio figlio. Continua a leggere “La Colpa e la Paura di dire “no””

L’aria che si respira al Liceo Classico e la qualità della scuola

Ecco mio figlio ha scelto di cambiare scuola. Il motivo principale è l’aria che si respira al “Liceo Classico in cui è finito” (lo chiamerò così per non svelare che Liceo è, dato che non sono tutti uguali).
Quell’aria da saputelli primi della classe che se la tirano per niente.

Continua a leggere “L’aria che si respira al Liceo Classico e la qualità della scuola”

mi volto indietro

Ali Cavanaught

“re-examine”
opera di Ali Cavanaugh (1973)

Una strada c’è nella vita, e la cosa buffa è
che te ne accorgi solo quando è finita.
Ti volti indietro e dici:
“Oh. Ma guarda, c’è un filo”.
Quando lo vivi non lo vedi, eppure c’è.
Perché tutte le scelte che fai sono determinate, tu credi, dal tuo libero arbitrio, ma anche questa è una balla.
Sono determinate da qualcosa dentro di te che innanzi tutto è il tuo istinto, Continua a leggere “mi volto indietro”